Cerca Contatti Archivio
ALTRAGRICOLTURA NORD EST...

Notizie in primo piano
Togliamo questo veleno dai nostri supermercati!
Il pesticida più diffuso in Italia (glifosato)e nel mondo è probabilmente cancerogeno! Lo dice uno studio di alcuni dei migliori scienziati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ma la Monsanto sta facendo di tutto per ottenere il ritiro della ricerca e lasciare il prodotto sul mercato. Secondo gli esperti l’unico modo per far prendere seriamente questa ricerca alle nostre istituzioni è una immediata mobilitazione globale.
continua...
- lunedì 20 aprile 2015

Economia della promessa: un libro contro il lavoro gratis.
Economia politica della promessa. Un libro contro il lavoro gratis. Sarà distribuito in edicola con il Manifesto il 30 aprile, diffuso alle manifestazioni No Expo a Milano, e in libreria La mag­gior parte dei testi rac­colti in que­sto pic­colo volume sono stati pub­bli­cati in sei pun­tate, e in forma molto più suc­cinta sulle pagine cul­tu­rali del Mani­fe­sto il mani­fe­sto nello scorso autunno e sono stati ampia­mente ripresi nel corso della discus­sione sem­pre più appro­fon­dita e vivace sul dila­gare delle forme gra­tuite di lavoro. Il fatto che que­ste ultime fos­sero ormai diven­tate un ele­mento indi­spen­sa­bile per il fun­zio­na­mento di interi com­parti pro­dut­tivi e incom­bes­sero sem­pre più da vicino su molti altri, come stru­mento di ricatto, come pas­sag­gio obbli­gato nei per­corsi del lavoro pre­ca­rio, come schema disci­pli­nare e come mani­po­la­zione ideo­lo­gica della sog­get­ti­vità, ci ave­vano con­vinto ad affron­tare il tema con una mag­giore ampiezza.
continua...
- lunedì 20 aprile 2015

Dal Tpp al Ttip, il libero scambio nuoce alla salute.
L’Europa dovrebbe apprendere la lezione del Trattato transpacifico, dove sono aumentati a dismisura i prezzi dei farmaci L’Europa nei suoi negoziati in corso sul Ttip (Transatlantic Trade and Investment Partnership) con gli Stati Uniti potrebbe imparare molto dal gemello pacifico Trans-Pacific-Partnership (Tpp), dove alcuni problemi stanno venendo fuori, ad esempio dalla questione farmaci. Rappresentanti degli Stati Uniti e di altri undici paesi del Pacifico si sono riuniti alla fine di gennaio per pianificare il futuro delle loro relazioni commerciali attraverso il Ttp. Sebbene lo scopo dichiarato di tali trattati sia quello di rimuovere gli ostacoli al libero commercio, appare sempre più chiaro che tali ‘ostacoli’ altro non siano che le regole per tutelare consumatori, lavoratori, ambiente e salute. Potenti imprese multinazionali sembrano aver avuto un peso decisivo durante la fase istruttoria di queste negoziazioni. Quel che hanno deciso potrebbe portare a un drammatico aumento dei prezzi dei farmaci per centinaia di milioni di persone.
continua...
- venerdì 17 aprile 2015

Juan José Montiglio Murua (Anibal): un eroe anche italiano.
Si sono svolte mercoledì e giovedì presso l’Aula Bunker di Rebibbia del Tribunale penale di Roma due udienze davvero memorabili del processo a carico dei responsabili dell’Operazione Condor che si sviluppò negli anni Settanta in vari Paesi latinoamericani provocando migliaia di vittime tra i militanti dell’opposizione alle giunte militari dei Paesi del cosiddetto Cono Sud latinoamericano (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Uruguay).
continua...
- venerdì 17 aprile 2015

I biscotti Altromercato e l’olio di palma: un lettore chiede perché viene usato e se è biologico ed equo-solidale. Risponde l’azienda.
“Compro spesso i biscotti Altromercato con miele e anacardi, che considero una vera e propria golosità. Leggendo gli ingredienti ho osservato però che contengono olio di palma, addirittura come terzo ingrediente. Vedo, sempre sull’etichetta, che non si tratta di olio di produzione biologica. Ho seguito la campagna de Il Fatto Alimentare sull’olio di palma e sono cosciente dei problemi che crea questo ingrediente per l’ambiente, oltre che dei possibili rischi per la salute legati a un consumo eccessivo. Mi sono quindi chiesto il perché di questa scelta da parte di un produttore che si propone come rappresentante del commercio equo e solidale. È possibile avere una risposta? Giacomo”
continua...
- giovedì 16 aprile 2015

A Padova riprende l'iniziativa delle associazioni di base per avere un territorio comunale libero da OGM.

La COALIZIONE "PADOVA OGM FREE" invita i cittadini a esplicitare al sindaco la propria contrarietà agli OGM.

Entra in azione..., compila il form alla pagina web , ed invia una email al Sindaco, al Vice-Sindaco di Padova e ai Capigruppo in seno al Consiglio Comunale per dire "NO agli OGM", anche nel comune di Padova."





News

Gli USA vogliono limitare le coltivazioni di mais ogm: la diabrotica, un vorace insetto, è resistente alle tossine del batterio Bacillus thuringensis.
Per la prima volta, l’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente (Environmental Protection Agency – EPA) ha proposto di limitare la coltivazione di mais geneticamente modificato, per contrastare la proliferazione di un parassita particolarmente vorace, la diabrotica. Questo insetto -iferisce il Wall Street Journal- causa danni ai coltivatori americani di valore stimato tra uno e due miliardi di dollari l’anno. >>



Vietnam, lavoratori del tessile in rivolta per pensioni e Tfr.
Decine di migliaia di lavoratori vietnamiti sono in sciopero da sei giorni presso una delle maggiori fabbriche di calzature e abbigliamento per marche internazionali nel Paese, in protesta contro un provvedimento che rimanderebbe all'età della pensione il pagamento del trattamento di fine rapporto lavorativo. I 90 mila operai degli stabilimenti di Pou Yuen che producono anche articoli per Lacoste, Converse e Reebokhanno bloccato le strade vicino ai siti produttivi. Le aziende di Pou Yuen e sono controllate dalla cinese Yue Yuen Industrial Holdings Ltd, a sua volta posseduta dalla Pou Chen Corp di Taiwan. I lavoratori hanno manifestato pacificamente contro l'articolo 60 della nuova Legge sulla previdenza sociale, che entrerà in vigore il prossimo gennaio. Ieri e lunedì, i lavoratori hanno marciato nelle strade del distretto di Binh Tan, osservati dalle forze dell'ordine. >>



Pesticidi: bocciata l'azione legale della BAYER. "Una vittoria per le api e per la libertà di parola".
L'associazione ambientalista BUND (Friends of the Earth Germany) ha diritto ad esprimere preoccupazione riguardo ai potenziali danni per le api derivanti dal pesticida neonicotinoide, Thiaclopride. E' quanto ha stabilito un giudice del Tribunale Regionale di Duesseldorf, revocando una precedente ingiunzione a favore di BAYER CropScience. Il Thiaclopride viene usato nelle coltivazioni di colza e di mele e viene venduto al pubblico contenuto in prodotti insetticidi per i giardinaggio. Secondo BUND, esistono prove scientifiche che la sostanza rende le api più soggette a morire di malattie comuni e ne riduce le capacità di orientamento. Il fatto che sui prodotti contenenti Thiaclopride ci sia un logo "non tossico per le api", fa sorgere "il sospetto di un inganno deliberato da parte della BAYER ai danni del consumatore". Friends of the Earth chiederà ora alla Commissione Europea di adottare il principio di precauzione e sospendere tutti gli usi del Thiaclopride riconsiderandone la sicurezza. Il gruppo ambientalista contatterà anche gli esercenti chiedendo loro di non mettere in vendita prodotti contenenti tale sostanza. >>