Cerca Contatti Archivio
ALTRAGRICOLTURA NORD EST...

Notizie in primo piano
Belluno - Dalla "resistenza" agli Ogm, alla "liberazione" dello scambio di semi.
In occasione della Festa della Liberazione, il gruppo Coltivare Condividendo, in collaborazione con il laboratorio cittadino Casa dei Beni Comuni di Belluno, ha organizzato un’iniziativa, che partirà dal pomeriggio, di condivisione e di libero scambio delle sementi e delle piantine. Non è, ovviamente, casuale la concomitanza con il 25 aprile. I promotori, infatti, voglio sottolineare la necessità di costruire un nuovo percorso di “resistenza”, questa volta in difesa della biodiversità coltivata e della sovranità alimentare, oggi sotto attacco dalle multinazionali e dalle lobbies che governano il mercato agro-alimentare mondiale.
continua...
- domenica 20 aprile 2014

26 aprile, Vicenza: appello a tutti gli Organismi genuinamente mobilitati.
Momento di confronto e discussione su altri Ogm, gli unici da coltivare e diffondere: “Organismi Genuinamente Mobilitati”. Appello ai produttori e autoproduttori, ai movimenti e alle reti contadine per la costruzione di una campagna condivisa sugli Ogm Invito a Vicenza, 26 aprile 2014 ~ Ogm: organismi genuinamente mobilitati.
continua...
- sabato 19 aprile 2014

Il bottino avvelenato: perché le api hanno bisogno del nostro aiuto e noi del loro.
Le api sono considerate le "regine della biodiversità", ma le popolazioni di questi insetti continuano a diminuire anche a causa di un sistema agricolo industriale che utilizza sostanze chimiche in modo intensivo e spinge verso l’espansione delle monocolture, un sistema promosso da aziende agrochimiche come Bayer, Syngenta e BASF. Greenpeace pubblica oggi un nuovo rapporto dal titolo “Api, il bottino avvelenato. Analisi dei residui di pesticidi nel polline raccolto e stoccato dalle api (Apis mellifera) in 12 Paesi europei”.
continua...
- giovedì 17 aprile 2014

Api, il bottino avvelenato.
Analisi dei residui di pesticidi nel polline raccolto e stoccato dalle api (Apis mellifera) in 12 Paesi europei Il rapporto è il più vasto nel suo genere a livello europeo in termini di aree geografiche interessate e numero di campioni prelevati simultaneamente, con oltre 100 campioni di polline provenienti da 12 Paesi. In totale sono state individuate 53 diverse sostanze chimiche. Lo studio evidenzia le alte concentrazioni e l'ampia gamma di fungicidi presenti nel polline raccolto vicino ai vigneti in Italia, l'uso diffuso di insetticidi killer delle api in quello dei campi polacchi, la presenza di DDE (un prodotto di degradazione del DDT, tossico e bioaccumulabile) in Spagna, il ritrovamento frequente del neonicotinoide thiacloprid in molti campioni raccolti in Germania.
continua...
- giovedì 17 aprile 2014

Il punto morto del 12 aprile.
Alla manifestazione del 12 aprile un dato saltava agli occhi: la grande distanza dal percorso virtuoso innescato dalle splendide giornate del 18 e 19 ottobre, nelle quali movimenti sociali e sindacalismo indipendente avevano saputo coniugare in modo intelligente radicalità, capacità vertenziale e sinergia tra settori sociali diversi. Quella potenza che si era espressa soltanto nello scorso autunno risultava completamente dispersa in una manifestazione fortemente ridimensionata nei numeri, assai meno capace di parlare la lingua dei grandi temi sociali e rinchiusa nella logica sterile della competizione tra gruppi, riedizione aggiornata di vecchie pratiche che speravamo sepolte.
continua...
- mercoledì 16 aprile 2014

A Padova riprende l'iniziativa delle associazioni di base per avere un territorio comunale libero da OGM.

La COALIZIONE "PADOVA OGM FREE" invita i cittadini a esplicitare al sindaco la propria contrarietà agli OGM.

Entra in azione..., compila il form alla pagina web , ed invia una email al Sindaco, al Vice-Sindaco di Padova e ai Capigruppo in seno al Consiglio Comunale per dire "NO agli OGM", anche nel comune di Padova."





News

I consumi di radicchi continuano a crescere: un’eccezione in un panorama orticolo depresso.
Dal fronte dei consumi arrivano notizie positive per i radicchi in generale e per quelli coltivati nel Veneto in particolare. E’ quanto mette in risalto l’analisi sui consumi in Italia di ortofrutta nel 2013 del Cso (Centro servizi ortofrutticoli di Ferrara), nella quale si legge che “i radicchi si isolano dal contesto ortofrutticolo dei consumi con valori che, dal 2007 ad oggi, hanno visto un consistente aumento dei volumi. >>



Chi deve a chi?
Negli ultimi anni, diverse pubblicazioni si sono occupate di “società del debito”, da quello sovrano e pubblico, a quello personale, morale e climatico; questa sequenza di libri può essere vista come una prova dell'interesse e dei problemi irrisolti, sia dal punto di vista del capitale, sia da quello delle lotte, per quanto riguarda il tema del debito. >>



VERSO EXPO 2015: NUTRIRE IL PIANETA SENZA OGM.
38 associazioni si mobilitano contro la deregulation transgenica Incontro pubblico Mercoledì 2 Aprile ore 10,30 Agorà di Expo Milano 2015 CASTELLO SFORZESCO, CORTILE DELLE ARMI (P.zza Castello), MILANO. - SCARICA L'INVITO: http://www.biodinamica.org/wp-content/uploads/OGM_invitocorretto.pdf >>