Cerca Contatti Archivio
ALTRAGRICOLTURA NORD EST...

Notizie in primo piano
Quote latte, per un’azienda stangata da 7 milioni.
L’assessore regionale Franco Manzato: «Il governo si accolli le multe e attenda l’esito delle indagini». VENEZIA. C’è un’azienda veneta che «deve» allo Stato sette milioni di euro, tra multe e interessi. Ma la media delle multe da pagare per i settecento produttori veneti che tra pochi giorni riceveranno l’avviso della Guardia di finanza è di 400 mila euro. Sta per scoppiare la nuova bomba delle quote latte, perché l’Italia si è impegnata entro il 10 ottobre a recuperare le somme finora non incassate del contenzioso con i produttori di latte a causa del superamento dei plafond. Un impegno che non può venir meno, soprattutto nel semestre di presidenza italiana del Consiglio europeo. Ma le cartelle che l’Agea, l’agenzia nazionale per i pagamenti in agricoltura, sta per emettere avranno l’effetto devastante sui già stremati agricoltori che da diciott’anni combattono contro la partita delle quote latte.
continua...
- mercoledì 10 settembre 2014

«Giusta la battaglia Lotterò fino alla fine».
LONIGO. Eugenio Rigodanzo, produttore di Lonigo, non crede più a nessuno. Cinquantadue anni, leader storico dei comitati Cospa del latte, nel 1997 è stato protagonista della clamorosa protesta del letame sull’autostrada a Vancimuglio. «Avvocati corrotti, politici pantofolai, associazioni colluse» spiega Rigodanzo: «Eppure avevamo e abbiamo ragione. La Lega ci ha mollato da tempo, noi siamo divisi, le associazioni non esistono più. Io continuerò a combattere fino all’ultimo giorno, anche dovessi dare solo un centesimo».
continua...
- mercoledì 10 settembre 2014

Guardia di finanza in arrivo in settecento stalle venete.
Produttori chiamati a pagare «entro 5 giorni» oltre 273 milioni di euro La Regione in allarme: «Pericolo per l’ordine pubblico», allertati i prefetti. VENEZIA. Duecentosettantatré milioni di euro da versare allo Stato entro 30 giorni. C’è un macigno da cinquecento miliardi di vecchie lire sul capo di 719 imprese agricole che producono latte nel Veneto. Una batosta che rischia di azzoppare per sempre un settore che, assistito e lusingato per lungo tempo per calcolo elettorale, adesso rischia di morire d’infarto.
continua...
- martedì 9 settembre 2014

Salario minimo, riprende negli Usa la lotta dei fast food.
Ieri è stato il giorno del Labour Day, la festa del lavoro, negli Usa. E il presidente Obama è tornato a sollevare il tema dell'aumento del salario minimo a 10,10 dollari l'ora, spiegando che questo servira' a rafforzare la ripresa economica e la condizione di milioni di lavoratori americani: "Non sto chiedendo la luna, ma voglio un buon accordo per i lavoratori americani", ha sottolineato Obama. Dopodomani i dipendenti dei fast food incrociano di nuovo le braccia per chiedere proprio l'aumento del salario minimo. L'obiettivo, però, e' quello di ottenere 15 dollari l'ora.
continua...
- mercoledì 3 settembre 2014

Honduras, assassinata la compagna Margarita Murillo, dirigente e attivista, portavoce delle rivendicazioni dei contadini honduregni.
Lo scorso 27 Agosto a Villanueva, nel Nord dell’Honduras, è stata assassinata Margarita Murillo, membro della Direzione Nazionale del Fronte Nazionale di Resistenza Popolare (FNRP) e co-fondatrice del partito Libertad y Refundación (Libre). Instancabile attivista e portavoce delle rivendicazioni dei contadini, dirigente della Centrale Nazionale dei Lavoratori Agricoli (CNTC), Margarita è stata uccisa da tre uomini a volto coperto che le hanno sparato mentre stava coltivando la sua terra.
continua...
- martedì 2 settembre 2014

A Padova riprende l'iniziativa delle associazioni di base per avere un territorio comunale libero da OGM.

La COALIZIONE "PADOVA OGM FREE" invita i cittadini a esplicitare al sindaco la propria contrarietà agli OGM.

Entra in azione..., compila il form alla pagina web , ed invia una email al Sindaco, al Vice-Sindaco di Padova e ai Capigruppo in seno al Consiglio Comunale per dire "NO agli OGM", anche nel comune di Padova."





News

Per le patate dolci si spera nel sole di settembre, se verrà.
Sarà il sole di settembre, se verrà e lo sperano i coltivatori, a determinare in termini di quantità e di qualità la raccolta 2014 della patata dolce che è cominciata da pochi giorni. La maturazione dei tuberi per ora non è delle migliori: le patate non raggiungono la normale grossezza e non brillano per qualità. >>



Da Gaza un appello all'Italia: Non addestrare i soldati che ci bombardano.
Davanti a un cumulo di macerie, un ragazzo a Gaza tiene in mano un cartello con scritto, "Italia, non addestrare i piloti che ci bombardano". Un gruppo di bambini ne sorregge un altro: "Addestrare i piloti israeliani = uccidere bambini palestinesi". Sono due dei quasi 50 foto-appelli che sono arrivati dalla Striscia per chiedere al governo italiano di annullare le esercitazioni militari previste per settembre in Sardegna, che, secondo un documento del Ministero della Difesa, prevedono la partecipazione dell'aeronautica israeliana. >>



Pink slime o “poltiglia rosa”: la carne separata meccanicamente non è sparita. Troppo conveniente per le aziende
Sono passati circa due anni dalla ribalta del cosiddetto pink slime, la poltiglia rosa, ovvero il preparato industriale fatto con scarti di lavorazione insieme a parti selezionate delle diverse carni, impiegato negli Stati Uniti per hamburger e piatti pronti, al punto da essere presente, secondo le stime, nel 70% dei prodotti a base di carne. Lo scandalo aveva occupato le prime pagine dei media di molti paesi, Italia compresa, dove però il suo impiego è limitato alla carne di volatili e di suini (in etichetta è chiamata “carne separata meccanicamente” o “CSM”). >>